"Mulino di Marudo nel cuore della Pianura padana, alle porte di Sant'angelo Lodigiano; li nacque Pietro Scotti che nel 1860 fondò la Riso Scotti.
All'epoca era un'azienda agricola dedita alla raccolta del riso grezzo presso i contadini della zona per i quali il Sig. Scotti lavora il cereale che commercializza verso terzi. L'agricoltura in quegli anni di fine secolo è una delle principali risorse e attività economiche della popolazione.

Nel 1890, il figlio Ercole Scotti si sposterà a Villanterio sulla Roggia Mulina, stabilendo la prima sede dell'impresa su una superficie complessiva di 1.200 metri quadrati.
Angelo e Gaetano Scotti, due degli otto figli del signor Ercole, seguono le orme paterne, collaborano all'attività occupandosi del trasporto del riso, iniziano lo sviluppo dell'impresa da individuale a società di fatto, con il nome "F.lli Scotti" con sede a Villlanterio.

Per effetto dei mutamenti produttivi intervenuti con l'innovazione tecnologica, l'impresa è in grado di incrementare progressivamente la lavorazione e la trasformazione del riso e, da artigianale che era, diviene ben presto struttura industriale.

Nel 1953 Ferdinando Scotti, figlio di Angelo, acquista e un vecchio molino e riseria in località Torretta a Pavia, lo smantella, lo ammoderna e trasferisce la sede della società da Villanterio a Pavia.
Nel 1956 Ferdinando Scotti, diviene amministratore unico della neonata società per azioni "Riso Scotti", e incorpora lo stabilimento di Villanterio. Cessa invece di esistere la ditta F.lli Scotti creata trenta anni prima.

Nel 1957 Riso Scotti passa dai sacchetti di carta agli astucci di cartoncino. In questi anni avviene la trasformazione  dell'impresa da artigianale a industria vera e propria.
Nel 1979 il dottor Angelo Dario Scotti, figlio di Ferdinando, fa il suo ingresso nell'attività di famiglia, prima dedicandosi all'ambito commerciale e marketing, poi, dal 1986, operando in qualità di amministratore delegato.

Nel 1992 vengono eliminate le confezioni tradizionali e introdotto il sottovuoto.

Si tratta della prima riseria in Italia a portare questa importante innovazione tecnologica  che è stata sostenuta anche da una grande campagna pubblicitaria che aveva come claim "gentil farfalletta non abita qui".

Riso Scotti sceglie nel 1993 Gerry Scotti come suo testimonial con il famoso tormentone "Dottor Scotti!".
Nel 1996 viene lanciato sul mercato il riso parboiled sottovuoto per i risotti e le insalate di riso.
Nel 2000 inizia l'era del riso di terza generazione: dopo il bianco e il parboiled, il riso come ingrediente. Inizia la diversificazione produttiva, con l'inserimento di prodotti come la pasta di riso, il latte di riso, i sostituti del pane … che entreranno nelle abitudini alimentari degli italiani.

Nel marzo 2004, a seguito della morte del padre nel 2003, Dario Scotti assume la carica di Presidente di Riso Scotti SpA.

Nello stesso anno viene inaugurato il nuovo polo produttivo della società chiamato "Bivio Vela" su una superficie di 135.000 metri quadrati, con una capacità produttiva di un milione di quintali di prodotto lavorato.
Oggi Riso Scotti distribuisce i suoi prodotti in oltre 60 Paesi nel mondo, di cui 23 extra-europei, potendo contare su solide partnership con valenti operatori locali.

E' fortemente impegnata nell'Europa dell'Est, dove in Romania è stato avviato nel 2005 il "Progetto Danubio", un innovativo progetto agro-industriale, che ha sancito di fatto il processo di internazionalizzazione del marchio e di trasferimento della cultura italiana della lavorazione del riso: Riso Scotti, infatti, è riuscita a esportare all'estero il suo "sistema", consolidando in primis la propria posizione sul mercato europeo e fungendo da modello da imitare.

La recente joint venture con la multinazionale alimentare spagnola Ebro Foods inoltre, proietta Riso Scotti su tutti i principali mercati internazionali con la nostra vocazione di specialisti del riso e del risotto.
"Riteniamo che il consumo tutto italiano del risotto possa essere esportabile, e abbia le potenzialità per affermarsi come uno dei simboli del food made in Italy: sinonimo di qualità e tradizione".
I nostri uffici sono aperti da Lunedì a Venerdì dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00
close


invia
  • Iscriviti alla nostra newsletter
    e ti terremo informato sulle
    nostre news ed iniziative

    invia
  • Via Angelo Scotti, 2
    27100 Pavia
    Tel. +39 0382 5081
    Fax. +39 0382 577265
    E-mail: info@risoscotti.it
  • Via Angelo Scotti, 2
    27100 Pavia
    Tel. +39 0382 508341
    Orari: 8.30-12.30 | 15.00-19.00
    E-mail: negozio@risoscotti.it
  • Via Angelo Scotti, 2A
    27100 Pavia
    Tel. +39 0382 508216
    Fax. +39 0382 571319